Benvenuto!

Registrati per poter accedere a tutte le funzioni del forum. Una volta iscritto ed effettuato il login, potrai aprire nuove discussioni, rispondere a discussioni già create, inserire aggiornamenti di status, seguire amici, inviare messaggi privati e molto altro ancora.

Chiudi
RPG Italia è sbarcata su LiberaPay!

Ospite, se vuoi sostenerci donando anche 1€ al mese, questa è l'occasione giusta! RPG Italia non ha pubblicità e l'unica fonte di finanziamento deriva dalle donazioni.
Siate generosi!

Per aderire, diventa un donatore su LiberaPay! È una piattaforma italiana che consente grande flessibilità di pagamento!

Qual è il miglior TES?

Discussione in 'The Elder Scrolls V: Skyrim' iniziata da Varil, 18 Settembre 2021.

Condividi questa Pagina

?

Miglior TES in toto?

  1. Arena

    0 voti
    0,0%
  2. Daggerfall

    0 voti
    0,0%
  3. Morrowind

    1 voti
    25,0%
  4. Oblivion

    0 voti
    0,0%
  5. Skyrim

    0 voti
    0,0%
  6. Impossibile scegliere (ognuno ha pro e contro)

    3 voti
    75,0%
  1. Varil

    Varil Galactic Guy

    Messaggi:
    2.206
    Mi piace:
    1.591
    Prima che rispondiate a furor di popolo: "Morrowind!", vorrei dire la mia.
    Credo che ognuno di essi eccella rispetto agli altri in qualcosa. Quindi trovarne davvero uno migliore in toto mi viene difficile.
    Ecco, se per esempio dovessi dire la mia:

    - Arena è l'unico titolo che include come mondo di gioco tutta Tamriel
    - Daggerfall ha la componente ruolistica migliore, più complessa e stratificata e forse il miglior editor di creazione del proprio personaggio nella storia degli RPG
    - Morrowind ha la migliore Lore, l'ambientazione più suggestiva e il mondo di gioco più carismatico e profondo
    - Oblivion ha le migliori side quests e i dungeon più belli (rovine Ayleid)
    - Skyrim ha la main quest più bella e avvincente e il combat system migliore

    Vostre riflessioni? :p
     
    A f5f9, Metallo e f a b i o piace questo messaggio.
  2. alaris

    alaris Supporter

    Messaggi:
    4.505
    Mi piace:
    1.379
    Concordo con tutto quello che hai scritto, ognuno eccelle rispetto agli altri in alcune caratteristiche. Per quelle di Daggerfall mi fido non avendolo giocato a fondo per via della lingua, la caratteristica di Arena è ovviamente lampante anche non avendolo giocatol
    Di getto avrei votato Morro ma dopo aver letto il tuo intervento voto sicuramente "impossibile scegliere"
     
    A f5f9 e Varil piace questo messaggio.
  3. f a b i o

    f a b i o Livello 1

    Messaggi:
    296
    Mi piace:
    242
    Quoto tutto.. Dico Nehr... Skyrim.

    Inviato dal mio TAH-N29m utilizzando Tapatalk
     
    A Varil piace questo elemento.
  4. Metallo

    Metallo Saprofago LiberaPay Supporter

    Messaggi:
    2.487
    Mi piace:
    1.167
    Su Arena e Daggerfall non mi posso esprimere perché non li ho mai giocati.
    Riguardo gli altri tre mi hai tolto le parole di bocca e condivido pienamente quello che hai scritto tu.
    L'unica cosa che non condivido è che Skyrim abbia la main più bella. Secondo me è una visione condizionata dagli "effetti speciali" che ci sono in quel gioco rispetto ai suoi predecessori.
    Certo combattere con i draghi fa un certo effetto ma se devo paragonarlo con:
    - La crisi dell'Oblivion con tanto di assassinio dell'imperatore da parte di una setta legata a Mehrunes Dagon dove il protagonista altro non è che il braccio destro del "salvatore", e non il solito bambino prodigio.
    - Dagoth Ur della Sesta Casata con la profezia del Nerevarine e tutto il percorso che ti porta a conoscere la lore, le fazione e le tribù di Vvandrfell.
    A livello di profondità secondo me non c'è paragone. Che poi sia stata resa più avvincente quella di Skyrim per via della componente action e degli effetti speciali più recenti è un altro conto. Questo per come la vedo io.
    Skyrim aveva dalla sua parte i draghi, i Barbagrigia e Sovengard. Riguardo i primi due niente male. L'ultimo è decisamente dimenticabile.
    Comunque alla fine Skyrim non ha solo il combat system migliore. Hanno migliorato anche il design dei dungeon e soprattutto del mondo di gioco e non è cosa da poco vista la vuotezza del mondo di Oblivion e il copia e incolla dei dungeon che aveva.

    Non saprei scegliere tra i tre. Ognuno ha i suoi pro e i suoi contro.
    - Skyrim ha un gameplay più rifinito ma mondo di gioco e personaggi non mi hanno mai preso come nei precedenti titoli;
    - Oblivion ha veramente le missioni secondarie e delle gilde più belle dei tre;
    - Morrowind ha una profondità ed esplorazione fuori dal comune ma missioni e fazioni piene di fetch quest e dialoghi stringati. Senza contare le meccaniche vetuste.

    Se dovessi sceglierne uno per forza, sceglierei Morrowind perché ha i pro che ritengo più importanti, ma dire che è meglio degli altri sotto ogni punto di vista allora direi proprio di no, quindi scelgo l'ultima risposta.
     
    A f5f9 e Varil piace questo messaggio.
  5. f a b i o

    f a b i o Livello 1

    Messaggi:
    296
    Mi piace:
    242
    morrowind tra tutti è quello più complesso e profondo e che rimane più negli occhi per via della concretizzazione di un mondo totalmente alieno mai visto prima e che mai si rivedrà. ma ammetto che, provando a giocare un'espansione, il tornare a vivec mi da un'angoscia particolare. Non so per cosa, devo indagare nella mia psiche ad ogni modo, dico la mia sulla MQ come già dissi sul topic: andare a inseguire e spesso a persuadere tutti i signori per riconoscimento dei titoli a volte è un po' frustrante e dà l'idea di trovarsi a fare un vero lavoro. in questo è molto figlio dei suoi tempi, insomma serve pazienza e passione.
    Indubbiamente i giochi successivi grazie anche alla semplificazione di alcuni elementi per la sopraggiunta massificazione del gioco di ruolo d'azione, sono più immediati e coinvolgenti dal punto di vista della quest principale.
    Ma se Oblivion purtroppo è viziato dalla serialità dei portali assolutamente identici l'uno con l'altro e per quanto mi riguarda ha minato la rigiocabilità, in Skyrim non tanto per i duelli con i draghi che sono un ottimo complemento, è proprio la progressione, quel senso di percorso verticale della vicenda che appaga. E all'epoca non feci a meno di notare meravigliandomi quanto lavoro ci fosse per differenziare i dungeon davvero più ampi e distinguibili l'uno dall'altro.

    Inviato dal mio TAH-N29m utilizzando Tapatalk
     
    A f5f9 e Metallo piace questo messaggio.
  6. Metallo

    Metallo Saprofago LiberaPay Supporter

    Messaggi:
    2.487
    Mi piace:
    1.167
    Non ricordo questo aspetto. Delle partite che ho fatto a Skyrim solo in una e cioè la prima ho completato la missione principale. Nelle altre semplicemente non e avevo voglia proprio perché non mi aveva lasciato molto. Nel caso avessi voglia di rigiocarlo nuovamente di sicuro gli darò una seconda chance.

    Assolutamente sì. Un bel passo in avanti rispetto al passato.
     
  7. f5f9

    f5f9 si sta stirando Ex staff

    Messaggi:
    17.644
    Mi piace:
    6.516
    eccomi :)
    una delle principali ragioni la dice perfettamente @f a b i o :
    perfetto!
    e poi non si può non contestualizzare, gli aspetti che oggi ci sembrano insopportabilmente primitivi derivano dai limiti tenici del tempo e dal fatto che il gameplay era assolutamente sperimentale (fetch quest comprese)
    ehi! non dimentichiamo che Morro è stato una rivoluzione copernicana cui devono qualcosa tutti i giochi contemporanei (salvo forse certi simulatori), da ogni pixel trasudano sangue, sudore, polvere, creatività e un dirompente entusiasmo
    straquoto con furore, la main di Skyrim vanta pezzi straordinari (tipo la scoperta del muro di Alduin, il dialogo finale con Paarthurnax, i draghi comprensivi di urla ecc., ma Sovngarde è stata una delle peggiori delusioni della mia storia videoludica
    vero
    e hanno anche superato il tremendo copia/incolla di Oblivion (chi ha detto la parola "portali"? :emoji_eyes:)

    la sua quantità di sub di eccezionale qualità non è mai stata raggiunta da nessun altro gioco
    l'unico che gli si è un po' avvicinato è, guarda caso, Fallout 3
    e, aggiungerei, vanta un'adorabile bellezza di scenari, meno sognati di quelli di Morrowind ma, in certi casi, irraggiungibili anche loro:
    le rovine Ayleid per esempio sono indiscutibilmente i più bei dungeon mai concepiti, dedaliche tombe neoclassiche con quei marmi bianchissimi ricoperti di condense grasse e lievi chiazze di muffa...grondano un sapore di dolce morte che definirei "preraffaellita"
    :emoji_nerd:
    'nzomma: in Bethesda ci sono certamente dirigenti cretini che, per vendere ai bimbiminkia, rischiano sempre di rovinare i giochi (cfr. F4), ma rifulgono anche artisti e creativi sommi, in quantità tali che le le altre sh neanche si sognano
     
    A Metallo, Varil e f a b i o piace questo messaggio.
  8. alaris

    alaris Supporter

    Messaggi:
    4.505
    Mi piace:
    1.379
    Come non essere d'accordo...