Benvenuto!

Registrati per poter accedere a tutte le funzioni del forum. Una volta iscritto ed effettuato il login, potrai aprire nuove discussioni, rispondere a discussioni già create, inserire aggiornamenti di status, seguire amici, inviare messaggi privati e molto altro ancora.

Chiudi
RPG Italia è sbarcata su LiberaPay!

Ospite, se vuoi sostenerci donando anche 1€ al mese, questa è l'occasione giusta! RPG Italia non ha pubblicità e l'unica fonte di finanziamento deriva dalle donazioni.
Siate generosi!

Per aderire, diventa un donatore su LiberaPay! È una piattaforma italiana che consente grande flessibilità di pagamento!

Le classi di DA2: il Guerriero

Discussione in 'Dragon Age 2' iniziata da Hugo, 10 Febbraio 2011.

Condividi questa Pagina

  1. Hugo

    Hugo Ex staff Ex staff

    Messaggi:
    1.592
    Mi piace:
    0
    Come vi era stato promesso, ecco la traduzione della classe del guerriero, il cui articolo ufficiale potete trovare sul sito di DA2, esattamente qui.

    "La più fisica delle classi di Dragon Age 2 è senza dubbio il guerriero, che sfoggia il meglio di sè quando si trova circondato dai nemici, catturandone l'attenzione mentre gli alleati continuano a combatterli sulle retrovie.

    Molto importante per un guerriero, poichè è al centro del suo stile di combattimento, è la scelta delle armi. I difensori più coraggiosi si potranno dotare di armi da taglio (asce, mazze o spade) e di uno scudo lucente, frapponendo tra sè e il nemico un muro di legno o di acciaio; mentre guerrieri più offensivi elimineranno i nemici con armi a due mani, lunghe e pesanti come uno spadone. Ma quello che comporta un sacrificio nella difesa, comporta una notevole agilità e scioltezza di movimenti, alquanto utili se si vuole combattere con due armi da taglio, colpendo il nemico con due mani contemporaneamente.

    [​IMG]

    Ma per i guerrieri non è importante solo la scelta della tipologia di arma. Oltre a quello, una vasta gamma di capacità si apre loro davanti, alcune di carattere difensivo e altre più offensive, da utilizzare a seconda delle esigenze dell'incontro in corso. I guerrieri sono anche l'unica classe che può guadagnarsi l'odio di più nemici contemporaneamente, controllare il flusso di battaglia e mantenere vivi i compagni più fragili."

    Le specializzazioni..

    "Distruttore: La vita è potere. I maghi del sangue lo sanno, ma non sono i soli. I guerrieri possono comandare comandare l'energia che scorre dentro il loro sangue, anche se per raggiungere un livello di capacità elevato serve tempo, pazienza e volontà. I Distruttori hanno imparato come fare, specializzandosi a subire dolore costantemente, in un continuo sacrificio egoista. A prima vista sembra che i Distruttori agevolino i loro nemici, danneggiando se stessi in modo raccapricciante. Ma i Distruttori possono trasformare la loro essenza di vita in danno e quindi ricostituire la propria salute rubando la vita dai loro nemici. Si tratta di una scommessa pericolosa, che conta su una grande resistenza, utile per eliminare i nemici prima che gli sopraggiungano attacchi mortali. Più i Distruttori sono vicini alla propria morte, tanto più efficienti sono a infliggere la stessa sugli altri.

    Templare: La specializzazione dei Templari è nata dalla Chiesa, con l'istituzione dell'Ordine, e il loro mandato resta la limitazione dei poteri e il controllo dei maghi. Ma le abilità dei Templari non gli sono state conferite dal Creatore, sono il frutto di un intenso allenamento e di devozioni rigorose. Questi obiettivi sono raggiungibili da qualsiasi guerriero, anche se la disciplina richiesta può sembrare davvero tanta. I Templari non solo non sopportano la magia, anzi, la negano, e ne negano pure l'uso su se stessi. Al culmine della sua capacità, un Templare può "lavare" i maghi da tutti i suoi peccati, sopprimendone tutte le capacità. Sono guerrieri singolari e nessuno può eguagliare la loro dedizione e l'efficacia nel domare coloro che abusano dell'energia magica.

    Berserker: Il Berserker è una forza fisica implacabile. Il nome di questa specializzazione suggerisce rabbia, l'assunzione di rischi e questo è certamente parte del patto che un guerriero che vuole diventare Berserker deve firmare. Sarebbe tuttavia un grave errore ritenere che il Berserker è sciatto o indisciplinato. Ci vuole una quantità incredibile di controllo per sapere quando perdere il controllo. La battaglia è il momento chiave: il Berserker sa trovare l'equilibrio nella battaglia, controllando il ritmo del combattimento, stabilendo uno standard che il nemico non può eguagliare. A loro volta, possono essere sostenuti dal caos che producono e trovare nuova energia da ogni nemico caduto. Per il Berserker, la battaglia finisce sempre in gloria, che egli vinca o che perda."

    [​IMG][​IMG][​IMG][​IMG][​IMG][​IMG]
     
  2. Quasar

    Quasar Livello 1

    Messaggi:
    388
    Mi piace:
    8
    molte più abilità insomma... però ancora non comprendo la scelta di lasciare le specializzazioni uguali a quelle di dao.

    (cmq hawke dai vari video rilasciati pare un guerriero/mago... forse ci sarà qualcosa per mischiare le due classi)
     
  3. Ferid

    Ferid Livello 1

    Messaggi:
    197
    Mi piace:
    2
    ma hanno levato la specializzazione di campione e lasciato quella di distruttore allora?

    a mio parere andava fatto l'opposto onestamente (magari sbaglio ma il distruttore a me è parso sempre un suicidio e nn so in quanti lo abbiano giocato, mentre il campione lo consideravo una colonna portante del gioco assieme a templare e berseker)

    sto iniziando a riporre più fiducia nei modder ormai [smilie=icon_lol.gif]
     
  4. Olorin

    Olorin Ex staff Ex staff

    Messaggi:
    1.549
    Mi piace:
    114
    Bèh, come detto da qualche altra parte, che senso avrebbe avuto tenere la spec di Campione, se Hawke diventerà il Campione di Kirkwall? Così si evitano ridondanze antipatiche.

    Io sono contento, invece, che le specializzazioni non abbiano cambiato nome. Si mantiene un piacevole senso di continuità con Origins. E poi, per introdurne di nuove, ci sono sempre i DLC futuri e le espansioni, no?
     
  5. Hugo

    Hugo Ex staff Ex staff

    Messaggi:
    1.592
    Mi piace:
    0
    Certo. Ma dai, potevano per me sforzarsi un po' di più e introdurre qualcosa di nuovo... Voglio dire, anche in Awakening abbiamo visto l'introduzione di tre nuove specializzazioni, perchè mai in DA2 devono mettere le stesse specializzazioni (anzi, meno specializzazioni) di Origins?!? Passi la continuità dei titoli, però...
     
  6. rossonero22

    rossonero22 Livello 1

    Messaggi:
    357
    Mi piace:
    46
    Guardate, le specializzazioni alla fine sono un di più, non sono necessarie, né tantomeno fondamentali, aggiungono dei talenti, certo utili, ma tutto qui. Io, invece, spero che in DA2 le rendano maggiormente caratterizzanti, con una reazione diversa, ad esempio, al tuo PG se è templare (timore, riverenza), rispetto ad un mago del sangue (paura, odio), e via dicendo. Insomma, mi va bene che ci siano solo tre spec, ma chiedo che se ne possa ottenere solo una, e non due, in quanto in DA:O certe combinazioni rendevano il PG overpowered, e soprattutto, che la specializzazione sia sviluppata meglio e maggiormente caratterizzante. Dico che me ne basta una, perchè così si da' una certa importanza alla scelta: un templare-distruttore, ad esempio, è ridicolo, così come un mago del sangue - guaritore spirituale. Insomma, ben venga la specializzazione in meno, se quella ancora presente caratterizza maggiormente rispetto a DA:O.
     
  7. Olorin

    Olorin Ex staff Ex staff

    Messaggi:
    1.549
    Mi piace:
    114
    Mi associo al pensiero di rossonero22. In Origins, le specializzazioni erano proprio solo un orpello che dava qualche potere in più, spesso neanche poi così migliore degli altri.

    Spero che, magari, nei prossimi giorni approfondiscano l'aspetto e svelino una scelta simile a quella ipotizzata nel post qui sopra. Sarebbe veramente ottima...
     
  8. Hugo

    Hugo Ex staff Ex staff

    Messaggi:
    1.592
    Mi piace:
    0
    Sisi, per carità, il vostro ragionamento non fa una piega e spero che sia come dite voi, che abbiano valorizzato maggiormente le specializzazioni. Personalmente però, speravo in qualcosa di diverso, o comunque di non già visto... Vabbè che a me le specializzazioni sono sempre piaciute, ma se (avendo giocato mago come primo pg) mi mettono guaritore, mago del sangue e mutaforma... beh, sarebbe una grandissima delusione, per uno come me che ha apprezzato enormemente il guerriero arcano e le due specializzazioni magiche introdotte con Awakening...
     
  9. Quasar

    Quasar Livello 1

    Messaggi:
    388
    Mi piace:
    8
    il guerriero arcano era pazzesco se tirato su bene. attacchi AoE + attacchi in mischia era devastante, qualcosa di sovrumano... se portavate le skill elementali al massimo insieme a quelle spirituali diveniva insuperabile.
     
  10. rossonero22

    rossonero22 Livello 1

    Messaggi:
    357
    Mi piace:
    46
    Certo, anche il guerriero spirituale aveva "oltre il velo" che era overpowered.

    Il concetto è che in Origins averle o meno non determinava quasi nulla, e non cambiava, di fatto, il personaggio. Cioè, il guerriero sempre a mazzate finiva, solo il mago aveva un ibrido, che però, a causa dell'affaticamento, era costretto a ripiegare sulle mazzate come un qualunque guerriero.

    Quello che intendo io, è che le specializzazioni siano determinanti, ossia che influenzino davvero chi ti sta attorno, ed il personaggio stesso. Tipo linee di dialogo con riferimenti al creatore per il templare, eliminazione di dialoghi pacificatori per il distruttore, dialoghi maggiormente sottili e persuasori per il mago del sangue. Insomma, che anche la specializzazione diventi parte del mondo del gioco e di Hawke stesso. Per questo, difatti, credo che una specializzazione sola sarebbe ideale, come gli altri personaggi avranno un unico ramo personale, non due o tre. In origins, al termine di tutti i DLC, si potevano avere 4 (!) specializzazioni! Cioè, un guerriero poteva essere al contempo distruttore, templare, campione, berserker, dove i primi due sono l'uno il contrario dell'altro, il campione si dedica ai buff di squadra e il berserker agisce d'impulso in mezzo alla mischia. Cioè, le caratterizzazioni erano un modo di ottenere nuovi talenti, tutto qui; insomma, cambiavano poco e niente.
     
  11. MietitoreDAnime

    MietitoreDAnime Livello 1

    Messaggi:
    111
    Mi piace:
    4
    Ma i guerrieri non possono usare 2 armi? O armi a distanza come gli archi?
     
  12. Olorin

    Olorin Ex staff Ex staff

    Messaggi:
    1.549
    Mi piace:
    114
    No, queste opzioni sono state eliminate dall'ability tree dei guerrieri e implementate unicamente per i rogue, come parte del processo di miglior caratterizzazione delle due classi, fin troppo simili in Origins.
     
  13. Gunvar

    Gunvar Livello 1

    Messaggi:
    249
    Mi piace:
    1
    Ho tirato su un guerriero fino al 22 praticamente senza specializzazioni.

    Ho usato i punti spec per Berserker e Reaver (per i bonus passivi, che noia la stamina per i guerrieri) e ho speso 2 punti abilità su Reaver per Blood Frenzy - le abilità passive valgono sempre il loro prezzo - e Devour.

    Il resto principalmente su Two-handed e Vanguard, quello che avanzava per Stonewall e Elemental Aegis.

    Le specializzazioni disponibili non mi hanno entusiasmato un granchè, il rapporto bonus/malus mi sembra un po' sballato quindi sono andata sul classico [smilie=icon_megagrin.gif]

    Per quanto riguarda Vanguard, per i primi livelli Might è qualcosa di pazzesco, ma alla fine mi ritrovavo ad usare sempre e solo Control per massimizzare i danni. Con un attacco buono i risultati sono ottimi, altrimenti meglio puntare sui danni maggiorati.

    Portando Fenris con me ho completato la sua specializzazione (a metà tra il difensivo e l'offensivo, molto carina) e dove serviva, come il buon vecchio WoW insegna, ci spartivamo le botte e l'aggro. Una tecnica azzardata forse ma assolutamente divertente.

    Devo dire che il guerriero con lo scudo mi ha un po' deluso però, forse un po' noioso.